Mazzarella Press Office

EMP 1

domenica 16 luglio 2017

RIVER BLACK - River Black

Season Of Mist
I River Black sono una band nuova ma fatta da veterani, perché qui ci sono in formazione tre ex membri dei grandissimi Burnt by the sun. Qui si parla di puro sludge/hc,senza compromessi, tanta rabbia, ribellione, scariche elettriche e groove; l’opener “ Jaws” fa già capire cosa il gruppo offre, un proiettile sonoro fatto di riffing potenti e un rallentamento a rotta di collo, ”Honor” è un mid tempo nervoso, con riff compressi, voce urlata, e cori da strada, un gruppo pronto alla formula esplosiva; ,perché i nostri rallentato i ritmi ma sembrano un animale in gabbia ,letale. ”Low” è il primo singolo ti prende alla gola, un mid tempo assassino; senza pietà, con melodie dissonanti e un riff ossessivo di chitarra mentre uno screaming distruttivo ti stacca a morsi la pelle. La titletrack è una breve introduzione strumentale con gli strumenti a corda, un’orchestrazione tesa a portare il brano “South by south”; mid tempo con rullate di batteria, groove, riff nervosi e voce filtrata; ”boat” è un proiettile con la batteria veloce, percussiva seguita da riff grattati e che porta anche questo brano a un rallentamento che è rabbia repressa come testimonia bene il singer Mike Olender. “Everywhere” è una cavalcata hc potente, precisa, un pugno in faccia senza remore. Questo disco è feroce, senza compromessi, è rabbia pura; i nostri non fanno nulla per nascondere i loro intenti; un disco grandioso perché c’è tanto cuore e forza, da avere. 


Voto: 8/10  

Matteo “Thrasher80” Mapelli